Europa451, laboratorio di giornalismo transnazionale e europeo


 
Picture
Saranno anche senza Governo, c'avranno da pensare alle elezioni anticipate... Ma il tempo di far passare al Parlamento (e all'unanimità) la legge "anti-burqa" è rimasto. Ieri il Belgio, spaccato dalle dimissioni di Leterme e dalla questione linguistica, ha dato il via al percorso parlamentare per l'abolizione nello spazio pubblico dei “capi di abbigliamento che non rendono identificabili”. E presto anche la Francia prenderà lo stesso provvedimento. Continua a leggere. 

 
 
Picture
La Sigo (Società italiana di ginecologia e ostetricia) ha pubblicato i dati relativi all'uso della pillola del giorno dopo. L'uso di questo contraccettivo sarebbe aumentato nel 2009. Allo stesso tempo una senatrice del Pdl propone una legge per l'obiezione di coscienza dei farmacisti. Continua a leggere

 
 
Picture
Alberto II, re del Belgio, ha accettato, lunedì 26 aprile, le dimissioni del Governo di  Yves Leterme. Si parla di elezioni anticipate a giugno, esattamente quando al Belgio spetta la Presidenza di turno dell'Unione europea.  Intervista a Pascal Delwit e a Philippe Van Parijs. Continua a leggere

 
 
Perugia. Cinque giorni di eventi e incontri con molti tra i più grandi nomi del giornalismo internazionale. Tanta innovazione e tante nuove tecnologie, ma ancora pochi i rappresentati dell'informazione europea e multilingue. Continua a leggere
 
 
Picture
Il Parlamento europeo, riunito in seduta a Strasburgo, ha permesso la pubblicazione del testo dell'Anti-Counterfeiting Trade Agreement (accordo anti-contraffazione, Acta) a seguito, soprattuto, delle pressioni della società civile. Il progetto di accordo, che risale al 2007, era stato tenuto segreto, fino a quando Wikileaks non ne ha pubblicato un primo stralcio. Continua a leggere

 
 
Picture
Dal 21 al 25 aprile si tiene a Perugia il Festival del Giornalismo. Oltre trecento i giornalisti invitati a partecipare da tutto il modo. 
Solo per citarne alcuni: Paul Steiger, fondatore della newyorchese Pro Publica, a Assange Julian, membro di Wikileaks, Ben Gharbia Sami di Global Voices, Cohn David, fondatore Spot.Us, Al Gore, Leo Hickman da The Guardian, John Hooper di The Economist, Saad Hussin della BBC et Jean Quatremer di Libération

Quattro giorni di discussioni a cui, salvo imprevisti vulcanici, Europa451 spera di partecipare.


Qui il sito del Festival. 
 
 
Picture
Il Ppe, che ha vinto le ultime due elezioni europee – 2004 e 2009 – è riuscito a collaborare con l'esperto in comunicazione Ravi Singh, che si è occupato della strategia Internet della campagna di Obama nel 2008. «All'inizio ho lavorato per il Partito Repubblicano», ricorda, «perché sono stati i primi a bussare alla mia porta». Antonio Lopez Isturiz, segretario generale del Ppe afferma: «alle elezioni del 2014 le cose saranno molto diverse: dobbiamo prepararci adesso». Continua a leggere

This is your new blog post. Click here and start typing, or drag in elements from the top bar.
 
 
Picture
Dal 16 aprile 2009 Europa451 è su Agoravox Italia, con una rubrica, News dall'Europa, aggiornata regolarmente. Perché? Perché ci stiamo simpatici e perché le notizie con un taglio trasnazionale e con un occhio dal "di fuori" non sono- ancora - un'abitudine in Italia. 

Per chi non ancora non li conoscesse...

AgoraVox è è un network di giornalismo partecipativo con oltre tre milioni di lettori in Europa e una community di circa 70mila cittadini che contribuiscono, ogni giorno, con 300 articoli. Ha tre versioni linguistiche: inglese, francese e italiana, quest'ultima nata nel 2008. 
La versione italiana la trovate qui
 
 
Picture
L'Ue avvierà una consultazione sulla neutralità della rete prima dell'estate. Lo ha annunciato Neelie Kroes, Commissario all’agenda digitale.  In Francia, come in America, è stata aperta una consultazione collettiva sull'argomento. “Bisogna considerare Internet alla pari di un servizio come la fornitura di elettricità”. Continua a leggere.

 
 
Picture
Nell'incidente di Smolensk, dove ha perso la vita il Presidente della Repubblica polacco, il Paese rivive la tragedia di Katyn: la scomparsa delle sue élite. Ma se il parallelo con il 1940 è sulla bocca di tutti, la Polonia, invece, è cambiata. Continua a leggere.

 


Laboratorio di giornalismo europeo e transnazionale