Europa Web News

Le notizie web più aggiornate

Fantacalcio: in che cosa consiste questo gioco ideale per chi segue il campionato

Fantacalcio Sky

Il fantacalcio è un gioco davvero molto popolare, un gioco moderno ma che ha alle spalle una storia tutt’altro che trascurabile: da quando ha fatto il suo esordio, infatti, sono passati ormai quasi vent’anni.

A chi si rivolge il fantacalcio?

Il fantacalcio è il gioco perfetto per gli appassionati di calcio, in particolare per chi segue con attenzione il campionato.
In Italia, ovviamente, il campionato di riferimento è la Serie A, ma il fantacalcio è piuttosto diffuso anche all’estero, quindi può riguardare anche altri importanti campionati europei quali la Premier League inglese, la Bundesliga tedesca, la Liga spagnola.

Il fantacalcio è un gioco semplice e non richiede delle rilevanti quantità di tempo: a inizio campionato il giocatore deve costruire la sua squadra, mentre ogni domenica deve scegliere quale sarà la formazione che manderà in campo, informandosi dunque sullo stato di forma dei suoi giocatori e soprattutto se, nel campionato “reale”, verranno schierati o meno.

Come si gioca al fantacalcio?

Chi gioca a fantacalcio deve preoccuparsi anzitutto di costruire la sua squadra all’inizio del campionato.
È messo a disposizione un credito virtuale, i cosiddetti “fantamiliardi”, con i quali deve essere costruita la rosa: a ogni calciatore ovviamente è assegnato un costo in fantamiliardi, e bisogna acquistare un numero determinato di portieri, difensori, centrocampisti ed attaccanti.
Ogni weekend, prima che le partite della giornata abbiano inizio, il giocatore di fantacalcio sceglie e comunica la formazione che intende “mandare in campo”, e il suo obiettivo è quello di totalizzare il punteggio più alto.

Da cosa dipende il punteggio di una squadra?

Il punteggio che si ottiene in una giornata di campionato è legato anzitutto ai voti che vengono assegnati dai giornali sportivi ai calciatori che si sono mandati in campo: la somma dei voti degli 11 calciatori determina un punteggio, il quale dipende tuttavia anche da altri fattori.

Il voto di un calciatore può crescere o diminuire in base ad episodi di cui può rendersi protagonista durante la partita: segnare un gol, ad esempio, gli garantisce +3 punti, segnare un autogol -2, essere ammonito -0,5, essere espulso -1, e via discorrendo.
Insomma, al giocatore di fantacalcio è chiesto di costruire una squadra virtuale competitiva, partendo ovviamente da una disponibilità di “fantamiliardi” analoga per tutti.

Come avere successo nel fantacalcio

Il fantacalcio è dunque un gioco davvero appassionante, e per praticarlo con successo non vi è una ricetta precisa.
Sicuramente è molto importante seguire con attenzione il campionato per valutare lo stato di forma dei calciatori e schierare la formazione sulla base di questo ed altri aspetti, allo stesso tempo è fondamentale una buona dose di intuizione, soprattutto nel momento in cui si struttura la rosa della squadra.

Nella grande maggioranza dei casi le squadre di fantacalcio più competitive non sono quelle che vantano “la stella” del campionato, ma quelle in cui si sono riusciti ad acquistare con poca spesa dei calciatori che hanno reso bene con le loro squadre, magari a dispetto dei pronostici, dunque del loro esiguo costo iniziale.

Sono queste, dunque, le caratteristiche del fantacalcio, un gioco che può essere praticato in modi differenti.
Si può scegliere di giocare da soli, interfacciandosi direttamente con un sito web che offre questo servizio, oppure di organizzare una sorta di campionato virtuale con i propri amici.

Suggerito da: Fantacalcio Sky

 

Comments are closed.