Europa Web News

Le notizie web più aggiornate

Mauro Laus incontra i giovani

laus consiglio regionale

Il Presidente del Consiglio della Regione Piemonte Mauro Laus, nonostante i suoi impegni familiari, ricordiamo che è sposato e padre di due figli, e tutti gli incarichi derivanti dalla carica istituzionale che ricopre, mette in primo piano il rapporto diretto con i suoi concittadini, a partire dalla fascia più giovane, dagli studenti, promessa di ogni nazione.
Durante lo scorso mese maggio Mauro Laus ha voluto visitare l’Istituto Superiore Mario Boella di Torino, centro di ricerca applicata sulle Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione, definito il fiore all’occhiello della città subalpina. Nel corso della visita, il Presidente della Regione si è complimentato con i giovani ricercatori dell’Istituto per l’encomiabile impegno che portano avanti quotidianamente in questa struttura all’avanguardia, frutto della cooperazione tra la Fondazione bancaria San Paolo e il Politecnico di Torino.
A Palazzo Lascaris, Mauro Laus ha partecipato al convegno “Scuola e resistenza alle narrazioni dello Stato islamico e dell’islamofobia”, dagli accorati interventi traspare palesemente la speranza del Presidente Mauro Laurus, che le nuove generazioni siano portatrici di ideali di tolleranza e tutelino il diritto all’uguaglianza fra i popoli.

 

Mauro Laus sulla cresta dell’onda

Il Consiglio Regionale del Piemonte ha organizzato un evento molto significativo all’interno del Salone del Libro di Torino intitolato “Sport in Piemonte generazioni a confronto”. L’intervento del presidente regionale Mauro Laus è stato incisivo nel promuovere l’attività sportiva e nel sottolineare la funzione socio – colturale dello sport; un evento, celebrato il 16 maggio scorso, che ha visto il nostro presidente accanto ad alcuni celebri campioni torinesi: il canottiere Alberto Di Seyssel, la nuotatrice Aurora Petronio, il marciatore Federico Tontodonati, Niccolò Orsini e Isabella Timpu, due atleti paralimpici.
Lanciando un ponte tra Ieri e oggi, inaugura, il 26 maggio, una straordinaria mostra aperta a Palazzo Lascaris, che si potrà visitare gratuitamente fino al 22 luglio, dal titolo “Fame di lavoro. Storie di gastronomie operaie”, un omaggio al prezioso contributo dato al Piemonte da parte dei lavoratori delle fabbriche nel ventennio 1960- 1980, una mostra che espone i risultati degli studi condotti sulle abitudini alimentari di quegli anni dai lavoratori.

La mostra è stata realizzata con la collaborazione della Regione Piemonte, dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e dell’ Associazione Culturale Korès.
Nel giorno dell’inaugurazione della mostra, il Presidente Mauro Laus era affiancato dal Rettore dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, dottor Piercarlo Grimaldi , dalla dottoressa Alba Zanini, presidente dell’Associazione Culturale Kòres e dal presidente dello Slow Food, dottor Carlin Petrini.

Comments are closed.